kuos-professional1
1503560708
Richiedi info e assistenza.
Compila il furum:
Richiedi info e assistenza.
Compila il furum:
kuos-professional1

Gruppo KUO'S Italia
 
Via S. Domenico, 103,
71126
Lucera FG
0881 040042
monica@kuositalia.com
 

Radiofrequenza - 

LINEA SKiN MEN "Sensitive"

15/05/2019, 13:13

LINEA-SKiN-MEN-"Sensitive"LINEA-SKiN-MEN-"Sensitive"

Linea cosmetica dedicata anche per l’uomo: la pelle del viso degli uomini è molto più sensibile a causa delle frequenti rasature.

Problemi di macchie? WHITE EXPRESS

11/05/2019, 23:55

Problemi-di-macchie?-WHITE-EXPRESSProblemi-di-macchie?-WHITE-EXPRESSProblemi-di-macchie?-WHITE-EXPRESSProblemi-di-macchie?-WHITE-EXPRESSProblemi-di-macchie?-WHITE-EXPRESS

La linea RENEWAL Rigenerante e Ossigenante con AHA, offre un trattamento esclusivo per favorire l’ossigenazionedella cute, attivare la vita cellulare, stimolare la rigenerazione e purificazione delle pelli prematuramente invecchiate. Cosa sono gli AH

MONICA TANIMI new director KUO’S Italia

29/03/2019, 20:36

MONICA-TANIMI-new-director-KUO’S-Italia

Mi presento, sono Monica Tanimi Brand Manager dell’azienda Kuo’s Professional Italia e curo il profilo del brand a 360°

logofoot2
thumbnail
Partners

Descrizione macchiario 

 

 

Cos’è la Radiofrequenza? Negli ultimi mesi abbiamo assistito a un interesse crescente e al successivo studio di un argomento che interessa medici e pazienti riguardo all’applicazione della radiofrequenza nel trattamento di cellulite e atonia. La radiofrequenza consiste in radiazioni elettromagnetiche che oscillano simultaneamente nel campo elettrico e magnetico, un sistema di uso terapeutico conosciuto da diversi anni (elettro bisturi). Recenti ricerche hanno esteso la sua applicazione anche nel campo estetico, creando una tecnologia capace di portare l’energia della RF in modo selettivo nel derma profondo e negli strati subdermici, rispettando l’epidermide e, contemporaneamente, contrastando atonia e cellulite.

 

La RF genera un campo elettromagnetico che varia da positivo a negativo, provocando un movimento rotatorio delle molecole e generando calore. Come lavora la RF? La RF produce un riscaldamento profondo che agisce sulla pelle e sul tessuto grasso sottocutaneo. Un riscaldamento che, potremmo dire, si muove dall’interno all’esterno favorendo:​

 

- Il drenaggio linfatico, che determina una riduzione dei liquidi e delle tossine in cui si trovano gli adipociti del tessuto cellulite.

- L’aumento della circolazione nella zona, migliorando il metabolismo nel tessuto grasso sottocutaneo e l’aspetto della pelle circostante.

- La produzione di collagene sia nella pelle che nel tessuto sottocutaneo, migliorando la tonicità di tutto il tessuto.

- Il ringiovanimento della zona trattata dovuto alla lesione termica controllata​

 

L’effetto immediato della Radiofrequenza è la rigenerazione del collagene, che può essere più o meno veloce a seconda dei casi. L’obiettivo principale però è la ristrutturazione graduale del collagene profondo grazie alla formazione di nuove fibre che sostituiscono le vecchie rendendo i tessuti più elastici. La durata di questo processo varia a seconda dello stato del collagene della persona trattata e dura dai due ai quattro mesi dall’inizio del trattamento.

 

Studi istologici hanno dimostrato importanti cambiamenti nel rimodellamento del collagene dalla sesta settimana successiva al trattamento. La generazione di collagene ha luogo grazie alla formazione di una molecola HSP (Heat Shock Proteins) o proteine da shock termico che si sintetizzano a seguito di determinati stimoli.

Con la radiofrequenza riusciamo a sintetizzare HSP-47, una proteina che risiede nel reticolo endoplasmatico e riconosce la tripla elica del collagene. Le molecole del collagene di tipo I possono essere generate solo in forma tridimensionale in modo corretto in presenza di questa proteina HSP-47. Quanto maggiore è la resistenza che presenta il tessuto alla RF, maggiore è il calore che si genera.

 

Trattamenti con RF: Il numero di sessioni è variabile e dipende sia dallo stato del singolo paziente che dalle esigenze che presenta. Si ritengono comunque necessarie tra 4 e 6 sedute nel facciale e tra 6 e 10 sedute nel corporale. La durata di ogni singola seduta dipende dalla zona da trattare, può variare dai 10 ai 15 minuti in zone piccole a massimo 30 minuti nelle zone più estese.

 

Copyright © 2006 / 2019 MORETTIBORJA Srl P.I. 03709530715 Foggia (Fg)  All rights reserved
Cattura.PNG

NewCondition10
In stock

La pressoterapia, anche nota come pressomassaggio, è un trattamento curativo ampiamente utilizzato sia in campo medico che estetico. Essa si basa sulla pressione esterna esercitata da un apposito dispositivo sugli arti e l’addome del paziente, al fine di migliorare la circolazione linfatica e venosa del soggetto. Grazie a questa simulazione di massaggio manuale, l’organismo sarà anche in grado di espellere con maggiore facilità le tossine e le scorie presenti nell’organismo.Il pressomassaggio può essere un ottimo supporto per contrastare l’edema degli arti inferiori e la pelle a buccia d’arancia ( tra le varie cause della cellulite ricordiamo infatti una alterazione della circolazione linfatica e venosa). Sin dalla prima seduta, infatti, è possibile avvertire una generale sensazione di benessere e leggerezza degli arti inferiori. Il massaggio effettuato con la pressoterapia è in grado di drenare in maniera efficace i liquidi che, a causa di un’alterata circolazione, si sono accumulati negli spazi interstiziali dei tessuti (fenomeno noto come ritenzione idrica), alterando la conformazione delle gambe.In questo modo è possibile ridurre tutta una serie di inestetismi e di problematiche che derivano dal ristagno dei liquidi, ovvero:la cellulitegli accumuli adiposile gambe gonfiel’ipotonia tessutaleLa pressoterapia, in effetti, può essere considerata un vero e proprio trattamento disintossicante e rigenerante che favorisce il dimagrimento e promuove uno stato di benessere generale dell’organismo. Oltre, infatti, ai risultati estetici, esso rilassa il paziente e gli dona una piacevole sensazione di leggerezza.Al paziente che si sottopone a pressoterapia non è richiesta una preparazione particolare.Ma come si svolge nel dettaglio una seduta di pressoterapia? Il terapista, dopo aver fatto accomodare su un lettino apposito il paziente, procede con il drenaggio manuale dei centri di raccolta del sistema linfatico al fine di permettere il riassorbimento dei liquidi presenti negli interstizi tessutali e favorirne, in un secondo momento, il reflusso in direzione della principale stazione linfatica. Questo massaggio realizzato dallo specialista, oltre a stimolare lo svuotamento delle stazioni linfonodali ha anche un piacevole effetto rilassante e antistress. Successivamente il terapista sistema gli applicatori nell’area di interesse e poi li collega con il dispositivo elettronico di pressoterapia. Gli applicatori, lo ricordiamo, che hanno generalmente una forma anatomica per poter essere comodamente indossati dal paziente, sono delle camere di compressione con cui si avvolgono gli arti o la zona addominale. Nel momento in cui l’operatore procede con l’accensione del dispositivo elettronico, i vari applicatori si gonfiano in successione ordinata, ovvero partono dalle aree più periferiche fino a raggiungere le zone centrali.

PRESSOTERAPIA-PRESSOTERAPIA-

kuos-professional1

Scopri le linee professionali

bodegonequilibriumvitaminacbodegonbodegoncolastinbodegonrenewalbodegonsupremebodegonbambuyarganbodegonsensitive

- Linea CORPO 

Linea VISO - 

Create a website